All’interno della rassegna teatrale Effetto Placebo”, organizzata dal Coordinamento “Teatro come Differenzain collaborazione con “Archètipo” e presso il  Teatro Comunale di Antella (Via di Montisoni 11, Bagno a Ripoli), giovedì 22 febbraio alle ore 21.00 avrà luogo lo spettacolo “Primo studio per Narcisi, nato dal laboratorio del Progetto di Teatro nelle terapie “Contrattacco Teatrosostenuto dalla Cooperativa Sociale Arca.

Contrattacco propone il suo quarto spettacolo di questo percorso decennale, protagonisti sul palcoscenico gli utenti del Servizio di Salute Mentale Adulti del Quartiere 2 di Firenze.

Una giostra di personaggi favolosi, scaturiti dall’esplorazione dell’immaginario del gruppo.

Una ricerca delle singole qualità individuali messe al servizio di tante storie di vita alternative, con finale a sorpresa denso di spunti di riflessione per il pubblico.

<<Lavorando nella costruzione dei personaggi alla ricerca di autostima, abbiamo abbandonato il reale per esplorare altre dimensioni. In questo percorso di ricerca sono emersi dei fantasmi della memoria collettiva che ci hanno chiesto con forza di dare loro vita, voce e rispetto>> ha specificato Daniele Giuliani (Sfumature In Atto), regista dello spettacolo, fondatore e direttore del progetto.

L’aiuto-regista Bianca Pananti, già fondatrice  e supervisore clinico del progetto, aggiunge: << in questo spettacolo fuggiamo lontano! Laddove non c’è ricordo, per risplendere oltre misura >>.

Le prove, iniziate un anno fa all’interno del centro culturale Ex-Fila hanno portato a questo primo studio. L’Educatrice Professionale Anna Sianiche segue da tempo il progetto – dichiara: <<Primo studio per Narcisi è un percorso che rende dignità all’artista che è, o potrebbe essere, in ciascuno di noi>>.

Il Progetto Contrattacco Teatro persegue da 10 anni l’obiettivo di fare e portare cultura attraverso l’utilizzo delle tecniche teatrali nel Servizio di Salute Mentale Adulti del Quartiere 2 di Firenze.