UN’AVVENTURA UTOPICA – OMAGGIO AD ANTONIO TASSINARI ATTORE, REGISTA, POETA.

«Uno spettacolo teatrale può essere perfetto, politicamente corretto, moralmente irreprensibile, ma se non trasforma, se non apporta un cambiamento tangibile nelle relazioni sociali, è omologato al sistema di ingiustizia e degrado culturale al quale il teatro invece vuole opporsi» (Antonio Tassinari)
Sabato 1 novembre, a partire dalle ore 17, al Teatro della Società Ricreativa L’Affratellamento di Ricorboli in via Giampaolo Orsini 73, si svolgerà una serata in omaggio ad Antonio Tassinari, nato a Firenze nel ’59 e scomparso a Ferrara lo scorso giugno.

Tassinari è stato per trent’anni attore dello storico gruppo italo-argentino Teatro Nucleo, dal 2006 fondatore e regista a Pontelagoscuro (Ferrara) del primo Teatro Comunitario in Italia, scrittore, maestro e attore-poeta della scena.

Per ricordare il suo lavoro sarà presentato al pubblico, con la partecipazione di una delle curatrici, Un’avventura utopica, Teatro e trasformazione sociale del Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro, recentemente edito da Titivillus, volume che comprende le scritture sceniche di Tassinari per il Teatro Comunitario. A seguire sarà proiettato un adattamento video dello spettacolo Il Pagliaccio degli schiaffi – medit/azioni blasfeme dalle liriche di Leòn Felipe, di e con Antonio Tassinari con la collaborazione alla regia di Cora Herrendorf.

L’evento è frutto di una collaborazione tra Teatro Nucleo, Associazione Sfumature in Atto, e la Società Ricreativa L’Affratellamento di Ricorboli.

Con il supporto di: LIBERE TUTTE-AS.PANTAGRUEL-LE MUSIQUORUM -A.N.P.I. FIRENZE-IL GIARDINO DEI CILIEGII-RETE ANTIRAZZISTA FIRENZE-AMICIZIA ITALO-PALESTINESE-LABORATORIO PER LA LAICITA’-COMITATO PER LA SCUOLA DELLA REPUBBLICA-GRUPPO DI FILOSOFIA-CIRCOLO ARCI LAVORATORI DI PORTA AL PRATO

INGRESSO GRATUITO

Torna su