Corso di Pedagogia Teatrale

Corso di Pedagogia Teatrale

Corso in didattica e pedagogia teatrale applicata

Il Corso di Pedagogia Teatrale di Sfumature In Atto si struttura come un percorso di formazione di ampio respiro che tiene insieme tutti gli aspetti della pratica teatrale: attorialità, drammaturgia, regia, uso della voce e organizzazione Teatrale. L’intenzione pedagogica è quella di sottolineare le connessioni che il teatro ha con il contesto sociale di appartenenza, sia esso applicato in contesti educativi, aziendali, di riabilitazione o puramente artistico/culturale.
Partendo dalle sue origini ritualistiche.
Anticamente, il rito forniva metafore di lettura per l’imperscrutabile ed il sacro.
In epoca contemporanea il teatro diviene rito culturale e laico, in quanto specchio in cui è possibile osservarsi e riconoscersi. E ancora più importante, permette di sottolineare quegli aspetti, sia individuali che sociali, che possono essere oggetto di discussione critica e trasformazione.
Al termine del percorso la Direzione dell’associazione sarà disponibile a valutare eventuali collaborazioni con gli allievi interessati, riguardo alle attività teatrali, educative e formative.

OBIETTIVI FORMATIVI

Coloro che sono interessati all’uso della tecnica teatrale dovrebbero conoscerne la storia e le sue funzioni, le sue potenzialità espressive, ed essere in grado di scegliere autonomamente verso chi dirigere la loro azione.
Pertanto non proponiamo un “pacchetto” da applicare a particolari soggetti, ma un contesto di apprendimento attivo, nel quale esplorare le possibilità di fare teatro tenendo conto dei mezzi che si hanno a disposizione e del bisogno espressivo e comunicativo di chi vi partecipa.
Consideriamo la formazione nel suo stretto senso etimologico: prendere forma, di qualcuno o di qualcosa. E la forma a cui ci riferiamo non è frutto di una linea didattica stabilita dall’esterno, ma quella autentica che ognuno riserva già in sé stesso, che necessita semmai di essere riscoperta e coerentemente organizzata.

 

METODOLOGIA

Gli argomenti affrontati saranno presentati sempre con un’introduzione teorica ed un approfondimento esperienziale.
Filo conduttore saranno non solo le diverse componenti della pratica teatrale, ma anche le possibili connessioni fra immaginazione e potenzialità trasformative, collettiva ed personale.
Altro elemento portante dell’intero ciclo sarà il lavoro corporeo, quale mezzo di conoscenza emotiva intra ed interpersonale, e punto di partenza per lo studio dell’espressione e dell’uso del gesto.
In questo corso si porrà particolare attenzione anche agli aspetti organizzativi e promozionali del fare teatro, poiché ritenuti elementi di lavoro essenziali nel panorama contemporaneo teatrale e, più in generale, per tutti coloro che intendano proporre progetti ed iniziative autonome.

Tutti i seminari seguiranno il filo conduttore della pedagogia teatrale, il corpo, i corpi e l’aspetto organico dell’ambiente in cui essi vivono sono l’elemento centrale della nostra visione pedagogica, per questa ragione sono inserite all’interno del corso alcune lezioni sulla Bioenergetica di Alexander Lowen tenute dalla Dottoressa Roberta Leone.

STRUTTURA DEL CORSO

Il corso Corso di Pedagogia Teatrale si compone di un ciclo di 6 seminari a cadenza mensile di un weekend ciascuno (sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00), per un totale di 84 ore di formazione, nei quali verranno esplorate le macro-aree portanti della pratica teatrale.

 

Il corso si concluderà con un elaborato scritto di due pagine su un argomento a scelta tra le tematiche affrontate.

Solo chi parteciperà a tutto il percorso e avrà discusso la tesina di cui sopra, avrà diritto al diploma del corso.

A CHI SI RIVOLGE

In generale il corso è idoneo per tutte le persone che vedono nel teatro un luogo di conoscenza e di formazione.

Trovare o ritrovare, la via che consente di esprimere il proprio sé in una veste artistica e/o pedagogica, può essere di valido supporto sia per gli attori professionisti, che per chiunque voglia riportare queste consapevolezze nella propria vita, personale o professionale.

Il corso risulta particolarmente indicato per: Formatori, studenti universitari e laureati in discipline umanistiche e artistiche, attori, registi, performer, operatori sociali e culturali, educatori, psicologi e psicoterapeuti, medici e insegnanti.

Trasformazione è una delle parole-chiave di Sfumature In Atto. Un concetto che non riguarda solo il processo che ci auguriamo di stimolare negli allievi, ma che include anche una riflessione continua sulla nostra proposta formativa.
È per questo motivo che dall’anno accademico 2019 abbiamo riflettuto sulla definizione e, con essa, sulla pratica del cosiddetto “Teatro Sociale” o “Teatro applicato al sociale”.
Concepire la pratica teatrale come suddivisa in contenitori stagni non ci sembra utile rispetto alla potenzialità creativa del teatro, e neppure alla comunità in cui si pratica.
È implicito nell’origine del teatro la sua funzione sociale: senza l’aggregazione, la cooperazione e la partecipazione di un gruppo di persone non è possibile fare teatro.
Se il teatro nasce dunque DA e PER la comunità, ad essa va restituito.
Pertanto, ci piace l’idea di partire dal concetto di inclusione piuttosto che di specializzazione/etichettazione del teatro, evitando accuratamente di usare la definizione di “Teatro Sociale”, che troppo spesso ha il sapore di attività dedicata alla socializzazione di specifiche fasce di popolazione, definite deboli, o svantaggiate, che dir si voglia. Vorremmo invece sottolineare la possibilità del mezzo teatrale di dialogare attraverso una pluralità di linguaggi e di mezzi, di utilizzare logiche insolite a quelle della quotidianità, e pertanto di rendersi universale attraverso la lettura simbolica ed emotiva, che può essere colta e fatta propria da chiunque.

SEMINARI
    • Flussi energetici corporei

    • Il corpo emotivo

    • Consapevolezza – movimento – e presenza nello spazio scenico

    • Sequenze di movimento

    • L’attore e i personaggi

    • Memoria emotiva

    • Fisiologia applicata delle emozioni

    • Tensione e rilassamento

    • Consapevolezza del rapporto corpo-spazio scenico

    • Il Centro dell’attore

    • Memoria del corpo

    • Elementi di Bioenergetica

  • Le voci del corpo

  • Le voci del corpo

  • Risuonatori

  • Flussi vocali

  • Le voci del sogno

  • Immagine – suono – parola

  • Suoni e memoria

  • Potenziali della voce

  • Dal corpo alla voce
  • Stimolazione, sensazioni e immagini

  • Corpo, mente e rappresentazione

  • Visualizzazioni guidate

  • Percezione, emozione e memoria

  • L’immaginazione in azione

  • Immaginazione e trasformazione

  • Rappresentazioni degli scenari onirici

  • Personaggi del Sogno

  • Dall’immaginazione alla “realtà” scenica

  • Narrazioni autobiografiche

  • Tecniche di scrittura creativa

  • Auto drammaturgia

  • L’inconscio collettivo

  • Memoria personale e collettiva

  • Memoria emotiva

  • Meccanismi di difesa e copioni relazionali

  • Le voci della memoria

  • Memoria e drammaturgia

    • La creazione dello spazio scenico

    • osservazione e trasformazione

    • Pedagogia degli adulti

    • Pedagogia teatrale

    • Le metafore dello spazio scenico

    • Dinamiche di gruppo

    • Storia del Teatro applicato alle professioni educative

    • Elementi di Storia della regia

  • Fasi dell’organizzazione di eventi teatrali/culturali

  • social marketing

  • Progettazione teatrale e le sue molteplici applicazioni

  • Lavoro in rete, creare una rete culturale collaborare con le reti del territorio

  • Psicologia della comunicazione

  • Promozione di un evento: aspetti economici, amministrativi, materiali, strategie di visibilità

  • Esercitazioni pratiche

  • DOVE

    Sfumature in Atto
    Via Leto Casini 11
    Firenze
    (dietro Esselunga del Gignoro-Coverciano -Firenze)

  • INFO

    Per informazioni dettagliate sul corso





    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione dei tuoi dati personali sul nostro sito web

    oppure telefonare a: +39 347 0615725