All’interno del progetto “Noi Ricordiamo. Saggio di una fine e di un inizio”, è stata realizzata una mostra footografica. L’intento della mostra  è di raccontare, attraverso l’obbiettivo di David Pozzati, l’esperienza svolta dai partecipanti durante il percorso che ha portato alla creazione dello spettacolo. La mostra verrà presentata per la prima volta a novembre all’interno del Festival Della Salute Mentale di Firenze.

Presentazione di David Pozzati autore della mostra:

“Ho conosciuto Daniele Giuliani quasi per caso tramite un amico in comune. Non sapevo niente allora del suo lavoro come regista teatrale, di educatore presso alcune strutture della salute mentale e della sua compagnia di attori. È stato dopo aver visto il loro spettacolo che ho sentito il desiderio di raccontare una storia, che poi è un’insieme di storie connesse tra di loro, insolite, normali, lontane, eppure vicine. In bianco e nero: il linguaggio fotografico che preferisco e che uso più spesso. Ho voluto mettere a fuoco non tanto il disagio degli attori/pazienti o la loro situazione personale, bensì cosa stava trasmettendo loro il teatro e cosa apportava alla situazione che stavano vivendo. La rappresentazione. Le prove. La musica. I dialoghi. Le emozioni contrastanti. I lenti movimenti del corpo. Il battere della voce contro le pareti. In molti anni di esperienza allo stabile della Toscana, come tecnico luci, non mi era mai capitato di mettermi dall’altra parte ed osservare, rimanendone totalmente coinvolto. Paradossalmente lo spettacolo ha dato a loro la possibilità di esprimersi senza inganno e a me il privilegio di partecipare a questo progetto, raccontandone la durata attraverso le immagini che spero facciano tutto il resto.”