Popolari:

Sabato 10 e Domenica 11 Dicembre I Seminario “CORPO” del Corso “Oltre Il Teatro”

corpo-dicembre-2016 Sabato 11 e Domenica 12 Dicembre 

I Seminario del Corso OLTRE IL TEATRO

 

CORPO
10 e 11 dicembre
Conducono Daniele Giuliani – Alessandro Armani

Leggi i Contenuti Formativi del primo Seminario

 

 

Lezione di Prova Gratuita del Corso OLTRE IL TEATRO

oltre-il-teatro-fb-okSi terrà all’Exfila, sabato 19 novembre, dalle 15 alle 18, una lezione gratuita di prova per il corso intensivo “Oltre il Teatro“.

Oltre il teatro è un corso di teatro applicato al Sociale, diretto da Daniele Giuliani: un percorso formativo che coinvolge corpo, mente e psiche e in cui le tecniche teatrali si incontrano con quelle della bioenergetica, dello psicodramma moreniano e della Gestalt, con docenti specializzati nelle varie discipline.
Nei quattro seminari teorico-pratici si lavorerà ogni volta su un tema diverso, ponendo particolare attenzione alle auto-drammaturgie, al risveglio e la presa di coscienza della propria immaginazione e alla Memoria, intesa non come funzione cognitiva ma come luogo di ricerca culturale e artistica.
Il corso fornirà ai partecipanti una formazione applicabile a vari contesti professionali: educativi, terapeutici, culturali e teatrali e sarà suddiviso in quattro fine settimana.  Ogni alli

WORKSHOP CON IL COORDINAMENTO TEATRO COME DIFFERENZA

teatro sociale firenzeIl Coordinamento Teatro come Differenza propone un WORKSHOP di Formazione Teatrale Sabato 12 e Domenica 13 Novembre 2016 presso il Teatro 332 Via di Brozzi 332 a Firenze 

L' Orario delle lezioni sarà dalle 10:00 alle 18:00.

Sono aperte le iscrizioni al Corso OLTRE IL TEATRO

Corso di teatro per operatori sociali e culturaliL’Associazione Culturale Sfumature In Atto propone un Corso di Teatro applicato al sociale, a partire da dicembre 2016, suddiviso in quattro seminari tematici, che si terranno presso lo spazio Ex-Fila di Firenze.

Nel percorso formativo le tecniche teatrali incontreranno quelle della bioenergetica, dello psicodramma moreniano e della Gestalt, con docenti specializzati nelle varie discipline.

Il corso fornirà ai partecipanti una formazione applicabile a vari contesti professionali: educativi, terapeutici, culturali e teatrali.

Nei seminari teorico-pratici si lavorerà ogni volta su un tema diverso, ponendo particolare attenzione alle auto drammaturgie, al risveglio e la presa di coscienza della propria immaginazione.

Altro importante filone di ricerca sarà la Memoria, intesa non come funzione cognitiva ma come luogo di ricerca culturale e artistica.

Il corso sarà di tipo intensivo, suddiviso in quattro fine settimana.  Ogni allievo potrà decidere a quali seminari partecipare, secondo i propri specifici interessi e possibilità.

Gli orari delle lezioni saranno dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Per info e prenotazioni: info@sfumatureinatto.org

visita la pagina OLTRE IL TEATRO

 

 

IL RESTO E’ SILENZIO al Teatro Studio di Scandicci

teatro Come Differenza Martedi 14 Giugno allle ore 21:15 al Teatro Studio di Scandicci, verrà presentato il primo studio dello spettacolo "IL RESTO E' SILENZIO. Il dramma del potere in Shakespeare"  Regia Teatro Come Differenza.

Cinque compagnie, sei registi, che lavorano da molti anni con il teatro nella Salute mentale si mettono in gioco con il Coordinamento Teatro come Differenza e dopo Borderline (2013), Reading (2014), Antologia del Nulla (2015, 2016), presentano oggi Il resto è silenzio – Il dramma del potere in Shakespeare. Ogni gruppo porta in scena l’estratto di un diverso dramma.

Arbus ha lavorato su Otello esplorando il tema del potere nelle relazioni Otello/Iago e Otello/Desdemona: potere che la mente dell’uomo ha sulla rappresentazione individuale della realtà e sulle conseguenza che questo può avere nelle relazioni affettive uomo/donna.

Arte in corso si è interrogato su Re Lear in cui si racconta la solitudine del potere determinata dalle sue stesse regole e dalle esigenze dinastiche della lotta alla successione.

EsTeatro contribuisce a questo ‘ritratto’ sul potere con la messa in scena di una rivisitazione originale tratta da Riccardo III dove si mette in risalto come la brama d

“La Signorina A” in Scena per l’Associazione La Nuova Tinaia

La Signorina ALa Signorina A” è il nome dello spettacolo che tornerà in scena il 31 Maggio 2016, alle ore 21, presso lo Spazio Alfieri, sito in via dell'Olivo 6 a Firenze.

Contro Attacco Teatro donerà l'incasso della rappresentazione all'Associazione La Nuova Tinaia, che opera nell'area di San Salvi (ex manicomio di Firenze), presso il Centro di attività espressive “La Tinaia”, aperto nel 1975. Contro Attacco Teatro opera all'interno dello stesso quartiere, utilizzando il Teatro come strumento di Trasformazione personale e sociale.

“La Signorina A” trae origine dai ricordi personali di ciascun componente del gruppo

e dalle immagini legate all’adolescenza, sottolineando vantaggi e svantaggi dell’essere adulti.

Lo spettacolo presenta un’alternanza di componenti spensierate e drammatiche; emergono insicurezze, paure e le inconsapevolezze tipiche dell’adolescenza, offrendo allo spettatore sorrisi e spazi di riflessione.

Giornata di Formazione con il Coordinamento TEATRO come Differenza

 

workshop_2016

Sabato 7 Maggio

Dalle 10.00  alle 18.00

 

5 REGISTI INSIEME PER CONDIVIDERE LE LORO METODOLOGIE DI LAVORO ALL'INTERNO DEI SERVIZI DI SALUTE MENTALE

 

 

 

Contenuti Formativi

Prova aperta dello spettacolo “La Signorina A” al Vivaio del Malcantone

La Signorina A

Domenica 17 Aprile  alle ore 21:00  presso Il Vivaio Del Malcantone (Via del Malcantone 15, Firenze) si svolgerà una Una Prova Aperta al Pubblico sull'ultima produzione del Progetto di Teatro Nelle Terapie ControAttaccoTeatro La Signorina A,  Regia Daniele Giuliani. Il progetto è sostenuto dalla Cooperativa sociale Arca in collaborazione con Sfumature In Atto e  ASL 10 Firenze.

Un viaggio alla riscoperta della nostra Adolescenza.

Rievochiamo la sua essenza nella Signorina A, all'interno di uno spazio scenico che non la vuole protagonista.

Un passo alla volta sono emersi immagini, ricordi, aneddoti e  nella drammaturgia sono diventate parole, gesti e azioni.

Il tutto per giocare al paradosso: in un cabaret spensierato osiamo dire che l'Adolescenza non è il periodo peggiore della vita, ma al contrario…

 

 

Workshop di Teatro Applicato al Sociale a Firenze.

workshop teatro sociale FirenzeSono aperte le iscrizioni per il workshop "Metodologie e tecniche teatrali applicate al sociale", il 14 e 15 Maggio, a Firenze, presso il centro culturale Ex-Fila gestito dall'ARCI di Firenze. Gli orari saranno dalle 10 alle 13 e dalle 14:00 alle 18:00.

Nel workshop METODOLOGIE E TECNICHE TEATRALI APPLICATE AL SOCIALE viene proposta una riflessione-meditazione attiva, rispetto all’ETICA nel fare TEATRO in contesti complessi come i servizi di salute mentale e più in generale in tutte le istituzioni educative riabilitative, siano esse carceri, scuole o centri diurni, cercando di chiarire il ruolo che il Teatro può occupare all'interno di questi luoghi dove il sociale si forma. Durante il corso esploriamo il mondo immaginario passando dalle visioni di ogni partecipante, alla ricerca di immagini poetiche. Lavoreremo inoltre su auto-drammaturgie, individuando alcuni strumenti per la loro trasformazione scenica. Intendiamo il Teatro nell'ottica della trasformazione sociale e personale e questo sarà il tema costante che ci accompagnerà nei due 

A Firenze va in scena “La Signorina A”

 

La Signorina A

“La Signorina A” è il nome dello spettacolo che sarà presentato il 30 gennaio 2016, alle ore 21, presso il Teatro dellAffratellamento, sito in via Giampaolo Orsini 73 a Firenze.

L'ultimo lavoro del progetto di teatro nelle terapie “ControAttaccoTeatro” tratta il tema dell’adolescenza, la regia è curata da Daniele Giuliani. “La Signorina A” trae origine dai ricordi personali di ciascun componente del gruppo e dalle immagini legate a quel particolare momento della vita, sottolineando differenze, vantaggi e svantaggi del diventare adulti.

Lo spettacolo presenta un’alternanza di componenti spensierate, allegre, non consapevoli, ma fa emergere altresì le insicurezze e le paure tipiche degli adolescenti, offrendo allo spettatore non solo momenti di svago e di divertimento ma anche spunti di riflessione.

Impegnati nelle prove dal mese di settembre 2014, i membri di ControAttacco hanno condotto, coinvolgendo i propri sensi, una ricerca sull’immaginazione, da cui sono scaturiti ricordi ed emozioni, trasformati nella pièce teatrale realizzata da Daniele Giuliani.

“La signorina A” non ha una scenografia fissa; ogni attore ha con sé uno o più oggetti che lo contraddistinguono e che ne definiscono il carattere.

ContrAttaccoTeatro dedicherà la rappresentazione all’amico scomparso Lorenzo Mantellassi. Il gruppo opera dal 2007, nato dalla collaborazione tra Sfumature in Atto, Cooperativa Sociale Arca e dal SOS 2 del Servizio di Salute Mentale Adulti di Firenze. I laboratori teatrali sono stati organizzati da Daniele Giuliani, che si è occupato anche dell’attività pedagogica del progetto, la cui supervisione clinica è stata curata dalla Dott.ssa Bianca Pananti, psicoterapeuta.